martedì 20 maggio 2008

Polpette al Sugo


Cosa c'è di più rassicurante e buono di un bel piatto di polpette al sugo di pomodoro?
Sicuramente questo piatto è nel dna di noi italiani. Chi non ha un ricordo d'infanzia legato alle polpette "della nonna" o una ricetta (ci sono parecchie versioni con tanti ingredienti diversi..) "di casa xyz" ???
Mi ricordo quelle che preparava mia nonna: piene d'aglio e con le foglie di prezzemolo intere :) pesantissime ma le mangiavo ugualmente ( va beh io non faccio testo..)
Le polpette comunque sono un evergreen, piacciono a tutti, grandi e bambini, sono poco impegnative e poi con un bel sughetto dove poter fare la "scarpetta" diventano irresistibili.
La ricetta per le nostre polpette è simile ai vari polpettoni di cui parlavo nei precedenti post, si parte sempre da un misto di carni macinate(vitello, suino, manzo e salumi -mortadella o prosciutto cotto-) poi condita con uova, parmigiano, pane bagnato nel latte, sale.
In seguito per cuocerle nel sugo le abbiamo prefritte in modo che si formi una crosticina esterna e rimangano più consistenti, eliminando così il rischio di "spappolamenti".
Poi dopo aver imbiondito una cipollina con dell'olio le abbiamo sfumate con un pò di brodo e in seguito aggiunto il pomodoro con carote a pezzi, sedano, e qualche foglia di basilico.
Una volta cotto il pomodoro e aver fatto un bel sugo denso le polpette sono pronte.
Oltre che al pomodoro prepariamo anche polpette "al limone" (in bianco) ovvero, dopo averle cotte nel loro brodo, a fine cottura aggiungiamo una grattugiata di scorza di limone. Sicuramente sono più "estive" della versione "rossa".
Mentre in autunno-inverno le prepariamo con una crema di funghi porcini ma questa è un'altra storia.... e forse un altro post.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Buonissime... mi ricordo quando ero piccola e mia madre le preparava... piene d'aglio e con le foglie di prezzemolo intere, proprio così... piatto tipico della domenica x me... non vedo l'ora di provare quelle preparate da te...

lydia ha detto...

Hai proprio ragione: le polpette al sugo sono "rassicuranti"

marcella candido cianchetti ha detto...

mi ricordano anche a me l'infanzia, quando le polpette non erano hamburgher, che non disdegno quelli seri ma senza profumo buona giornata

dolcienonsolo ha detto...

Buone, io però non le friggo le metto direttamente nel sugo...

lenny ha detto...

Ciao: mi ha toccata molto da vicino l'autenticità del post sulla versatilità delle polpette e sul loro essere cibo-dei-ricordi e cibo dell'essenza(genetico): è verissimo!
Per me, però sono hanno sempre rappresentato un dramma: onnipreseti nei piatti della domenica e non solo, facevo e faccio fatica a gustarle.
Mi incuriosisce la versione al limone e quella con i funghi.

JAJO ha detto...

Anche un pizzico di noce moscata, per le mie :-D
Quelle che fate voi, poi, già soffritte e piccoline sono peggio delle ciliegie :-DDD
Limone e funghi ???? E te ne esci con una fucilata simile senza preavvisare !?!?! :-DD

Anonimo ha detto...

hum... e la variante napoletana - ma usata anche per braciole ed involtini e condivisa con l'entroterra irpino e beneventano - con al centro aglio, pepe, prezzemolo, uva passa e pinoli? imho rende "vivace" un gusto che a volte risulta appesantito dal gusto della carne.

JAJO ha detto...

Beh, allora parliamo della variante della cucina "Ebraico-romanesca", con uvetta e pinoli.....: strepitose !!!

salsadisapa ha detto...

davvero meravigliose! qualche volta con quel sughetto ci condisco la pasta ;-)

Gloricetta ha detto...

La montagnola di polpettine è un tocco da vero chef. Belline proprio! Glò

stefano ha detto...

grazie a tutti per i commenti non pensavo che un piatto cosi semplice fosse cosi "sentito"...

@gloricetta: non esagarare coi complimenti cmq grazieee

@salsa: mi so dimenticato di scriverl ma è vero ci si può anche condire la pasta...altra goduria...

@jajo: sei poco attento quando vieni e ti concentri solo su pezzetto di negozio.. :)

Carmine Volpe ha detto...

un piatto semplicemnte favoloso

Mirko ha detto...

Oddio le polpette! Dna italianissimo, poi quelle col sugo battono tutto.
Due considerazioni amarcord:

1. Mia nonna le metteva direttamente dentro le fettuccine fatte in casa da lei, praticamente un piattone unico che da bambini ci ha aiutato a crescere. Certe magnate col pane, praticamente erano circa 2 etti di fettuccine, 7/8 polpette dipendeva dalla grandezza e almeno 3 fette di pane, a me piacevano rosse rosse rosse affogate nel sugo.
2. La cosa buffa legata all'identità di cucina familiare era andare a casa di amici e provare le polpette della madre/nonna: sempre differenti, particolari, magari meno buone o più buone, una scoperta ogni volta legata alle cucine ed orgini differenti, capitava anche a voi?
(c scrivo un post al + presto).
Saluti, Mirko

astrofiammante ha detto...

Io non amo il sugo....pecora nera a quanto sembra....però quelle al limone mi stuzzicano parecchio, ciaoo!