lunedì 29 ottobre 2007

Anatomia Bovina parte 2



In questi ultimi giorni è tornato a fare caldo, ma già la scorsa settimana col fresco qualche cliente (più che altro nordista) ha chiesto il bollito. Purtroppo a Roma c'è poca cultura riguardo a questo piatto buonissimo (come di conseguenza del brodo) nessuno lo prepara più a meno che non c'è qualche familiare ammalato oppure quando si avvicinano le feste natalizie.
Oltre a dei bei pezzi di carne (manzo, vitello, pollo ruspante e una lingua) spesso nel brodo si aggiunge un osso.

Quello nella foto è un osso molto particolare, è il ginocchio. In gergo lo chiamiamo la "copertura" o spesso anche "nervetti", e si ricava dall'estremita dello stinco (ovviamente).

L'ho pubblicata perchè si vede bene anche quello che mi hanno tolto dopo l'operazione di settembre, ovvero il menisco.
Il menisco (o meglio i menischi) sono quelle cartilagini che si trovano all'estremità laterali del ginocchio (quei due semicerchi) mentre nel centro passano i vari legamenti.
Il bello di questo mestiere è che comunque quando mi succede qualcosa ho subito un immagine ben precisa di quello che mi fa male. E' sorprendente come il corpo umano assomigli a quello bovino (o viceversa) è tutto uguale solo che in dimensioni doppie. :)

8 commenti:

Dolcezza ha detto...

noooo! non potevi postare questa foto prima che facessi anatomia?
io per quanto possa apparire orrendo dirlo, quando vedo parti del corpo vere come questa..mi esalto..anche se è bovina hai ragione tu, non sono molto diverse dalle nostre!

Chef Vellino ha detto...

Gironzolando qua e la,ho scoperto il tuo sito,complimenti per questo post e per anatomia 1,finalmente qualcuna che spiega i vari tagli di carne con la carne appunto e non con i cartelloni con i disegnini complimenti molto esaustivo

SenzaPanna ha detto...

mi piacciono i post un po' pulp :-PPP

stefano ha detto...

penso che alla fine siamo tutti un po' affascinati da queste immagini forti... c'era un po di tempo fa un sito abbastanza pesante di autopsie e incidenti...(chissà se c'è ancora.. ogni tanto malgrado lo schifo gli davo uno sguardo...)

SenzaPanna ha detto...

magari autopsie e incidenti no :-)
però anche io tempo fa ho messo un post con un agnello che avevo tagliato e messo sottovuoto.

raissa79 ha detto...

Io adoro il bollito, mi ricorda tanto i pranzi della domenica...Purtroppo anche io lo faccio poche volte, quando ero piccola nel piatto di portata cercavo sempre le ossa!

Miche l'esteta ha detto...

sai fare il lesso con la pearà??????

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good