venerdì 5 ottobre 2007

La Cinta Senese

Con il trasporto della carne Chianina abbiamo fatto arrivare anche questi splendidi maiali!

Alcuni sono "normali", altri bastardi (padre di cinta e madre normale) ed infine la vera e propria Cinta.

Nella foto si può riconoscere il maiale normale a sinistra più grande e chiaro, a destra la Cinta più piccola e leggermente più scura (dovuto al pelo nero).

Queste bestie non hanno nulla a che vedere con il maiale "industriale" che ormai siamo abituati a vedere in giro.

Oggi il maiale è diventata una carne magra (!!) ma questo ha influito non poco sul sapore.

Questi maiali invece provengono da piccoli allevatori che li allevano "come una volta". Lo si capisce subito dalla quantità di grasso che hanno ma anche una volta mangiato, dal sapore deciso e gustoso tipico del maiale.

Come si può vedere i maiali arrivano interi comprese teste e interiora e noi nella più classica tradizione contadina non buttiamo via niente..e nei prossimi post pubblicherò il ricavato :)


2 prosciutti
2 bistecche e sopra un pezzo di capocollo

2 commenti:

nightfairy ha detto...

Oh ma insomma...Buona domenica :)

SenzaPanna ha detto...

Quel capocollo deve essere buonissimo con una ricetta tradizionale di un'amica di Cagliari, in pratica cottura lunga a bassa (non bassissima, moderata) temperatura con erbe varie, stile porchetta per capirsi.