giovedì 6 dicembre 2007

Il Castagnaccio


Ho tanti ricordi legati a questo dolce. I più vecchi risalgono all'infanzia, mia nonna da buona toscana ne preparava sempre in grandi quantità in questo periodo, ma ricordo che all'epoca non mi piaceva forse era un gusto troppo "complicato" per un bambino, poi lo riscoprii con molto piacere qualche anno fa, proprio in un ristorante in toscana, e da allora mi sono riproposto di prepararlo prima o poi.
Poi ci sono i ricordi più recenti, che risalgono all'anno scorso (proprio in questo periodo), quando finita una parentesi marinara della mia vita, ho intrapreso la strada dell'eno-gastronomia, iniziando a fare corsi di cucina e visitare siti di ricette e forum gastronomici. Proprio sul forum del Gambero Rosso, pubblicai il mio primo "post" come richiesta della ricetta del castagnaccio. La prima che rispose fu Bruna (alias Ciriola) che mi scrisse una ricetta ottima, con la quale ho fatto anche quello che vedete in foto. Anche se con qualche piccola modifica :

(dose per 8 porzioni)

-300 g di farina di castagne
-mezzo litro di acqua
-40 g di pinoli
-60 g di uvetta
-un rametto di rosmarino
-sale q.b.
-6 cucchiai di olio extravergine di oliva

Setacciate la farina, versatela in una zuppiera e diluitela con l'acqua fredda fino a ottenere una pastella abbastanza liquida. Aggiungete 4 cucchiai d'olio, un pizzico di sale e l'uvetta fatta rinvenire in acqua tiepida. Versate l'impasto in una teglia precedentemente unta con un po' d'olio e cospargete la superficie di pinoli e rosmarino. Irrorate con l'olio rimasto e passate in forno caldo a 200 gradi per circa 30 minuti.
Il castagnaccio è pronto quando ha la superficie croccante e screpolata.

(in altre ricette è prevista una dose di acqua ed una di latte per diluire la farina di castagne)

le mie modifiche sono state l'assenza di uvetta (un po' perché non mi piace e un po' perché non ce l'avevo sottomano) ma ho usato l'olio nuovo di casa e il rosmarino del terrazzo :)








3 commenti:

SenzaPanna ha detto...

Ma a Bruna l'hai detto?? :-))))

Luca ha detto...

Ciao Stefano, nome originale quello del tuo blog!! passa a visitare il mio...
www.paradisoartificiale.blogspot.com
Luca

Max ha detto...

Il castagnaccio mi piace proprio.
Domenica l'ho mangiato a casa di amici. Buonissimo!