giovedì 4 settembre 2008

Le mie Vacanze (Parte Seconda)







Come ogni anno dopo un viaggio, o se voglio solo riposarmi per tutte le ferie, vado ad Amatrice.

Qui infatti ci sono anche parte delle mie origini (da parte materna) quindi spesso sono in quella zona per rilassarmi ma anche per un motivo "affettivo" visto che le estati della mia infanzia-adolescenza le ho passate sempre qui e ci sono anche parte dei miei amici "storici".


Le giornate passano tranquille e si può scegliere tra l'ozio più selvaggio oppure grandi camminate in montagna (anche ad alta quota) o scegliere sentieri tra boschi, cascate, laghi (il più vicino quello di Scandarello o il più noto Campotosto a pochi km di distanza). Inoltre si possono fare bei tragitti in montain bike o lunghe passeggiate a cavallo.

La sera è caratterizzata dalla miriade di feste che ogni frazione organizza quindi in pratica si passa sempre di "sagra in sagra".


Ma di sicuro l'evento più importante dell'estate è rappresentato dalla "mitica" sagra degli spaghetti all' amatriciana quest'anno giunta alla 42° edizione che in genere si tiene l'ultimo week-end di Agosto. Potevo mancare? :)

Anche quest'anno l'affluenza è stata alta (almeno il sabato in cui c'ero io) dopo aver fatto un breve antipasto, lungo il corso principale, a base di olive all'ascolana e pizze fritte (in versione sia salata che dolce) sono arrivato nella zona "calda" dove dopo una lunga fila, mi sono assicurato il mio bel piatto di spaghetti (e a scelta un bicchiere di vino o una bottiglietta d'acqua).



Nelle foto sopra il "backstage" ovvero la zona di cottura e preparazione dei piatti di pasta. Solo in questa parte ci sono stati più di 100 volontari che hanno permesso la riuscita dell'evento.

In una manifestazione così, non potevano mancare di certo la banda musicale e le majorettes:


Per concludere in bellezza quest'anno la sagra ha acquistato ancora più importanza poichè è diventata anche un "francobollo" (nella foto sotto con tanto di annullo).




6 commenti:

Michelangelo ha detto...

Ci capito praticamente ogni anno, ma la sagra la evito che non ne vale la pena. Invece vi compro spesso un ottimo pecorino stagionato molto delicato.

Anonimo ha detto...

ti giuro sarei dovuta venire qst'anno...dato le belle descrizioni che sempre ne dai...poi pero' nn sono scesa...chissa' avrei potuto rivederti...baci...elisabetta

Fabrizio ha detto...

da Tallinn ad Amatrice... Vacanze varie, st'estate! :P

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Vengo a trovarti qui e che ti trovo ???? Le foto di Amatrice ... quanto sono stata in quelle zone ai tempi (il mio ex marito era appunto di una frazioncina di Amatrice). Ci devo tornare prima o poi per una bella Amatriciana come si conviene; a me garbava tanto quella di Giovannino.
Buona serata Laura

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e