martedì 16 novembre 2010

Pizza & Champagne @ La Gatta Mangiona

Piccola premessa: trovare della buona pizza a Roma non è sempre facile, ma da un po' di anni a questa parte ho trovato la più buona (per me) ovvero, quella de La Gatta Mangiona. A dire il vero non è l'unica, ma si colloca a pari merito con l'altro tempio della pizza (sempre imho), Sforno, ma essendo una persona molto democratica le alterno continuamente.... :-)


Detto questo, a volte capita che il vulcanico Giancarlo (patron della Gatta) decida di organizzare delle serate speciali, dedicate a chi vuole sperimentare abbinamenti inconsueti e originali, ad esempio ieri si è tenuta la serata

Pizza & Champagne




Non era la prima volta per questo connubio, ma proprio per il successo ottenuto nei precedenti inconti è stato ripetuto. La selezione di champagne era molto interessante, e anche le pizze molto particolari, alcune create proprio per questa cena, ma andiamo con ordine:

tutto è inziato con dei fritti misti (supplì pomodoro e bufala) e verdure (zucchine, carciofi e peperoni) accompagnati da una pils artigianale, giusto per prepararsi a quello che seguirà....






e s'inizia:



Crocchetta di patate e baccalà con porro e scorze di limone
Bruschetta con burrata,uova di trota, olio e pepe nero
abbinato a
ETIENNE LEFEVRE Carte Blanche Grand Cru (Verzy, Montagna di Reims)




Pizza con patate sfumate all'arancia,trota Regina ed erba cipollina
LILBERT FILS Brut Blanc de Blancs Grand cru (Cramant, Cote des Blancs)



Focaccia con broccoli siciliani e lardo

LONCLE Vieille Reserve Ier Cru (Villers Marnery, Marne)



Fleury & Rodez

'La pizza di Natale' con datterini,anguilla affumicata, scaglie di fossa e menta
FLEURY PERE ET FILS Rosè de Saignèe (Courteron, Aube)



Schiacciata ripiena di ricotta al pepe e mortadella con tartufo
ERIC RODEZ Blanc de Noirs Grand Cru (Ambonnay, Montagna di Reims)



per concludere semifreddo al caffè


Come avrete potuto notare non si trattava di champagne delle grandi maison, ma piuttosto di piccoli vignerons che ormai non sono più degli outsiders ma stando facendo veramente"scuola" a dimostrarlo il fatto che 4 di questi 5 vini si trovano sulla guida delle "99 migliori maison di champagne"
Quello che ho apprezzato di più è stato il Lefevre forse anche perchè più immediato, mentre uno champagne particolare è di sicuro il Loncle come è stato detto in fase di presentazione, un vino "droit" dritto, senza compromessi, ruspante e pungente.

Per quanto riguarda le pizze invece l'oscar va alla schiacciata con ricotta al pepe e mortadella al tartufo (per tutto il mese di gennaio sarà in carta) mentre la meno convincente è stata quella con l'anguilla, un sapore troppo deciso e particolare, che in molti non sono abituati a mangiare.

Nel complesso una bella serata, molto conviviale e allegra, quindi vi suggerisco di guardare ogni tanto la sezione eventi e la lavagna sul sito della Gatta, magari troverete qualche appetitosa sorpresa :-)

5 commenti:

Daniela @Senza_Panna ha detto...

bravo, bella rece

:-)

Kitty's Kitchen ha detto...

ahah! Mi viene da dire proprio in romano:
"AHO! Magnatevela una cosetta! :)"
Caspiterina che meraviglie, deve essere stata una serata super io sono una vera amante delle bollicine.

saporitoblog ha detto...

eh, nooooo, eh... io avrei chiuso con un semifreddo alle ostriche, così ci abbinavate un altro champagne :-)

La mia è solo pura invidia, stefano

ciao
maurizio

ritat ha detto...

Grazie x la recensione.La prossima volta che rientro in "patria" spero di riuscire a farci un salto.
Ciao.
Rita

JAJO ha detto...

Grande Stefano, recensione perfetta (e, come al solito, trattandosi di Giancarlo, serata "gustosissima").
Una delle prime uscite fatte con Daniela ed altri forumisti è stata anni fa proprio alla Gatta per l'abbinamento pizza e vini: serata memorabile anche quella !
Vle la pena frequentare le serate a tema di Giancarlo !!!
Ci tornerò a gennaio proprio per quella pizza con ricotta al pepe...