martedì 5 ottobre 2010

Food Blogger Brunch


Parecchi mesi fa il vulcanico Max aveva avuto la bella idea di organizzare un brunch per blogger, pochi amici selezionati per condividere preziose specialità, nella formula "ognuno porta qualcosa".


Visto il successo, ho pensato di replicare a casa mia, in una giornata in pieno stile ottobrata romana (anche se con un po' troppo vento..) sono intervenuti amici che ho conosciuto in vecchie scorribande gastonomiche: Max ed Enrico, Elisa che avevo incontrato in un altro brunch, l'immancabile Senzapanna, e ho colto l'occasione per conoscere di persona Slawka conosciuta grazie a facebook -tramite Daniela- (leggetela anche qui) tra i non food blogger Giulia (ma ben presto sarà dei nostri, vero????) e altre due amiche.


Per loro ho preparato la pasta fredda qui sopra (ma la ricetta è stata "rubata" da qui ) salumi e formaggi misti, mozzarella Barlotti, frittata di salsiccia di cinta e uova bio ecc..ecc...





Il Foie Gras



che si è abbinato perfettamente con gli Scones di Elisa


Poi torte, biscottini, apple crumble, muffin al grano saraceno, ciambellone, marmellate, pane-focaccia polacco, insalata, vino, caffè e tante altre cose che ormai mi sono dimenticato ;-)

Grazie a tutti per la bella giornata passata insieme (e le cibarie)
e a presto per il Bis

2 commenti:

Giuliano ha detto...

Ottimo buffet, complimenti. Fortunati i presenti.. slurp!!!!

Sono andato a vedere la ricetta originale della pasta, oltre che buona da un ottimo consiglio. Di solito si legge, in piatti simili, servire ben freddo. Invece qui si suggerisce di servire a temperatura ambiente. In effetti paste fredde, insalate di riso, insalate di pollo, vitello tonnato e così via, sono molti più saporiti a temperatura ambiente. Più un cibo è caldo, più sprigiona i suoi sapori e profumi ed è una cosa di cui spesso ci si dimentica!! Proverò oggi stesso la ricetta, è una pasta fredda semplie e, come spesso accade, le cose semplici sono anche le più buone!!!

Daniela @Senza_Panna) ha detto...

A me piace molto quella pasta perché non è la solita insalata con mozzarella e pomodoro crudo che a volte è buona ma rischia spesso di essere o acquosa o asciutta.
Uso questa base per molte altre variazioni come con i calamari ad esempio.