sabato 13 dicembre 2008

Ristorante La Parolina -Trevinano Acquapendente- VT

Era da parecchio tempo che non visitavo un ristorante di un certo livello, come ultimamente mi ero abituato a fare, ma grazie ad alcuni giorni di festa e la voglia di "strenne natalizie" mi sono regalato un bel pranzo alla Parolina di Acquapendente.

Certo la distanza da Roma non ha mai giocato a suo favore, anche se era da tempo che pensavo di andarci, avendo sempre sentito commenti molto positivi da chi lo aveva visitato.
Ultimamente poi anche un "brillante" riconoscimento ha dato un ulteriore incentivo per andare a provare la cucina di Iside e Romano.

Certo la strada per arrivare non è di quelle comodissime (a parte l'autostrada), e possono capitare anche tratti non asfaltati. La posizione poi non è proprio di passaggio visto che ci troviamo nell'ultimo lembo del Lazio al confine con la Toscana e l'Umbria.

Tuttavia se si sceglie una bella giornata (come è capitata a me) si può intraprendere il viaggio come una piacevole gita fuori porta...e dopo circa 170 km (da Roma) si può finalmente arrivare a:


Che è una frazione di Acquapendente. Una volta giunti a destinazione, e fatto un breve giro nel piccolo centro abitato, ecco lungo la strada principale apparire l'obiettivo della "scampagnata":

Dopo la descrizione turistica, passiamo a quello che ci interessa di più: ho trovato un bellissimo ambiente molto curato e rilassante, pochissimi coperti (tutti esautiti) e 2 ragazzi giovani ed in gamba in sala. Verso la fine del pranzo si è affacciata anche la propietaria-Chef signora Iside. Per quanto riguarda il menu (anzi i menu) c'è una bella scelta fra varie possibilità:

- Assaggiando il Territorio (4 portate - 40 €)

- "Sorpresa" (6 portate - 50€)

-"Foie gras" (4 portate - 60 €)

-"Bollicine" (4 portate con grandi bollicine abbinate - 150 €)

-"Emozioni" (9 portate - 65 €)

-"Fai da te" (6 portate scelte dalla carta - 55 €)

Come prima volta in questo ristorante ho scelto quest'ultimo menu prendendo un pò dei suoi classici e un pò delle mie passioni (vedi foie gras). Si è iniziato con:

Appetizer di crema di finocchio con triglia e germogli di rapa rossa, accopagnato da una bruschetta con olio locale

A seguire due antipasti il "torrone " di foie gras:



e la Gallina ruspante farcita di castagne e mostarda

Il pane di vari tipi (tutti buonissimi) che non è mai mancato durante tutto il pranzo



Poi ci sono stati due primi :
Cappelletti di cinta senese in brodo ristretto leggermente fumè
Ravioli di formaggio tenero di capra, vellutata di castagne di Piancastagnaio e lardo croccante
Spiedo di Piccione e foie gras, con le cosce farcite di spugnole
Visto che ormai la giornata era stata improntata sul tema dei "regali di Natale" ho scelto anche una bella bottiglia per non far mancare nulla a questo pranzo :D
Quindi dopo un predessert non memorabile (un sorbetto di cachi) ecco i dolci...questi veramente degni di nota:
Creme brulée soffice di zuppa inglese
Sgonfiotto al gianduja con nocciole dei Cimini, gelato al caffè
E per finire in bellezza, caffè, piccola pasticceria e coccole finali....


Come forse si è capito è stata un' esperienza molto positiva, da ripetere presto. Fra i piatti che mi hanno colpito di più c'è stato il torrone di Foie Gras, eccezionale per consistenza delicatezza e idea...e mi ha appassionato il brodo Fumè (anche come tecnica, avrà fatto bollire la carne affumicata oppure avrà affumicato il brodo???).
Da applausi a scena aperta il piccione sia come materia prima che come cottura.... per i dolci poi penso che le foto parlino da sole (in particolare per lo sgonfiotto...).
Sicuramente, magari non a breve, ma ci sarà bisogno di una seconda visita :)

Via Giovanni Pascoli, 3
01021 Trevinano Acquapendente (Vt)
Tel Fax : 0763 717130 Cell : 347 5308914

8 commenti:

JAJO ha detto...

Proprio un pranzo.... "stellare" ^_^

Anonimo ha detto...

Un locale delizioso, ho guardato il loro sito, rende meglio:)cosi piccolino..d'estate deve essere splendido.
MI attira molto la gallina alle castagne oltre al torrone di fois gras.
Ecco, magari sui primi avrei una piccola critica, due paste ripiene in successione forse stridono un po'anche se penso fossero tutte e due ottime.
Il brodo affumicato, si.. ha incuriosito anche me. Escluderei però l'uso di carne affumicata, molto probabilmente han usato il cannello.
Ma si dovrebbe assaggiare personalmente per dare un parere più preciso...INVIDIAAAAAAAAAA!!!
:):)
Fernanda

Daniela di SenzaPanna ha detto...

Complimenti alla chef!!!

(e a tutto lo staff direi)

;-))))

Max ha detto...

Veramente un gran pranzo.
Solo a vedere le foto mi sta venendo l'acquolina in bocca.

Daniela di SenzaPanna ha detto...

Te credo, le foto sono bellissime...
(alcune)

;-))))

Gunther ha detto...

un indirizzo che mi annoto,devo proprio andare a viterbo il mese prossimo

stefano ha detto...

Volevo solo precisare che le eventuali "scelte sbagliate" sulle portate del menu sono da imputare a me stesso.
In quanto era FAI DA TE (come specificato) il cliente quindi è libero di prendere quello che vuole dalla lista.
E come ci ha spiegato il ragazzo in sala si potrebbe ordinare anche 6 torroni di foie gras oppure 6 dolci o 6 cappelletti al brodo fumè...e forse il bello è anche quello no :)

salsadisapa ha detto...

conosco questo locale: ci sono stata due volte quest'anno. la prima volta è andata piuttosto bene: ricordo la testina di maiale fritta in salsa d'arancia come uno dei piatti migliori che abbia mai assaggiato in vita mia. la seconda volta è andata meno bene... ma non voglio raccontare qui quell'episodio: vorrà dire che mi ci vuole una terza visita per capire da che parte far pendere la bilancia ;) splendido racconto fotografico comunque! ciao!