giovedì 20 marzo 2008

La Pasqua 2008

Finalmente siamo arrivati nel pieno periodo pasquale, ed anche quest'anno come tutti gli anni c'è grande richiesta di capretti e agnelli.

Qualche tempo fa avevo già scritto qualcosa sulla coratella e sulle cotolette ma sicuramente la preparazione classica dell'abbacchio per il giorno di Pasqua è quella "alla romana" e prevede un coscio o una spalla, a seconda delle persone, che viene intaccata e condita accuratamente anche fra le "tacche" con tanto rosmarino, salvia, sale e pepe.

Sostanzialmente per i non addetti ai lavori è piuttosto difficile riconoscere un capretto da un abbacchio quindi per evitare piccole "truffe" potete controllare questi particolari: per prima cosa generalmente i capretti sono molto piu piccoli degli abbacchi, poi di solito gli allevatori lasciano un ciuffetto di "pelo" sul codino, il quale ci farà capire subito che è un capretto in quando l'agnello ha la lana e sul codino non rimane nulla, come ultimo elemento possiamo controllare la testina dalla quale si dovrebbero intravedere delle piccole "corna".
Tutti questi particolari sono importanti in quanto il valore del capretto è più elevato dell'agnello (ma qualcuno potrebbe far passare un abbacchio più piccolo per capretto) oltre alla qualità (più tenero e delicato) anche perchè la capra partorisce una volta all'anno (a primavera) mentre la pecora ha più gravidanze durante l'anno.






Oltre agli ovini, chi la fa da padrone a Pasqua è la Corallina, ovvero il tipico salame che si mangia sopratutto a colazione con le varie pizze, salate e dolci e le uova sode. (ma oltre alla Corallina vanno molto il Felino, Cacciatore, e Cojoni di mulo)



Infine visto le nostre origini toscane (ma siamo anche confinanti con l'umbria che è a 2 passi) non potevano mancare le pizze al formaggio (vera specialità che amo particolarmente) e la pizza con il rigatino e pepe ( che al paese di mio padre chiamano "ciaccia").



Infine uova bianche di galline padovane, e un dolce tipico della valdichiana la ciaramiglia (caro ricordo d'infanzia).

Tanti auguri di Buona Pasqua a tutti!

11 commenti:

SenzaPanna ha detto...

Ma l e uova bianche sono fatte dalle galline livornesi o dalle padovane?

SenzaPanna ha detto...

Dimneticavo:

BUONA PASQUA

JAJO ha detto...

Mille auguri anche a te Stefano (mi hai riempito di omaggi ultimamente e da domani si comincia a "fare posto" in frigo :-D).
La Ciaccia la fanno anche a Castiglion del Lago, a Chiusi o a Montallese ma ognuno ha la propria ricetta: a me piacciono di più quella di Montallese (fina fina e solo al formaggio) e quella della gastronomia (davanti la Coop) di Castiglione, con il guanciale e il formaggio ed anche più spessa e morbida. Poi seguono le altre..... :-D

Anonimo ha detto...

Tanti Auguri di Buona Pasqua! Simona

Viviana ha detto...

augurissimi caro Stefano!!

dolcienonsolo ha detto...

Buona Pasqua Stefano...

stefano ha detto...

@ Daniela: la prossima volta glielo chiedo alle galline di dove sono...

@ jajo: grazie a te che mi sei venuto a trovare cosi spesso :)

@ Viviana: augurissimi anche a te

@ tutti: Auguri di una felice e serena pasqua

Livia ha detto...

Buona Pasqua....

anna ha detto...

Mamma quante cose buone...buona giornata

SenzaPanna ha detto...

stefano ha detto...
@ Daniela: la prossima volta glielo chiedo alle galline di dove sono...


Ti hanno risposto? :-PPPP

SenzaPanna ha detto...

Dimenticavo gli auguri di buona Pasqua fatta :-)))