giovedì 2 agosto 2007

...Donne è arrivato l'ARROTINO, il Coltellaio....


....ripara ombrelli e macchine a gas....Chi non ha mai sentito questa frase ripetuta più volte da quell'odioso megafono che campeggiava sul tetto di una squallissima 127 ?? Che ci svegliava la domenica mattina subito dopo i testimoni di Geova? o nella pace del paesino di montagna chi arrivava sempre alle 3 del pomeriggio... il famigerato Arrotino... :)

Il nostro per fortuna no. Non è cosi, non ha il megafono e affila i coltelli solo a negozi, supermercati, alberghi e ristoranti. E' l'ultimo di una generazione di famiglie che negli anni '60 sono venute a Roma (principalmente originari della basilicata) e avevano delle profumerie (che non erano come adesso..) poi col tempo le cose cambiano, come le esigenze di mercato, e si sono dovuti adattare diventando itineranti ma avendo una clientela di professionisti ben fidelizzata.

Quello di cui parlavo all'inzio se ormai ce ne sono più sono piccoli "truffatori", arrotano male se non per niente chiedendo cifre esorbitanti oppure dicono che ripassano fra 10 minuti e poi spariscono...

Anche questo è uno di quei mestieri che si può considerare una piccola "arte"che sopratutto per noi macellai è fondamentale. Ho voluto dedicargli un post anche per ringraziare il nostro Carmine e tutti gli Arrotini d'Italia :)

5 commenti:

SenzaPanna ha detto...

A me piacciono molto i coltelli per cui dico viva l'arrotino.
Io li affilo appunto da un profumiere che vende anche rasoi e coltelli e a casa li passo con un acciarino della Victorinox.

nightfairy ha detto...

ihih..dalle mie parti si sente poco poco ormai!mi ricorda la mia infanzia :)

max - la piccola casa ha detto...

Che ricordi con l'arrotino che gridava, da me passava uno che oltre che affilare e riparare vendeva anche le sdraio e le patate ... era un centro commerciale ambulante.

complimenti per il blog

max
http://lapiccolacasa.blogspot.com

stefano ha detto...

grazie max ho visto il tuo blog è molto interessante sopratutto quel bel filetto bella ricetta..purtroppo da questo pc nn riesco a mettere commenti cmq grazie e a presto...ciao

Ste ha detto...

eh però così non vale
nome, cognome e indirizzo vogliamo... anche se credo sia lo stesso posto dove li portava un mio amico riportandoli poi indietro tutti belli impacchettati nella carta di giornale o carta pane, per quanto erano "pericolosi" dopo l'operazione